004

Il metodo nasce da un'idea di Françoise Mézières.
Mézières pensava che rinforzare la muscolatura per resistere alle sollecitazioni non fosse il miglior modo di affrontare le deformazioni e le sofferenze del sistema locomotore. "Il corpo", diceva "e' anche schiacciato dalla propria forza muscolare, dalle ipertonie, dagli stati di tensione e contrazione, dalla perdita di elasticita'." Alla luce di questo bilancio, Mézières dice no al rinforzo muscolare, no allo stretching locale e allo stiramento globale passivo. Con il suo metodo, il lavoro comincia piu' spesso dalle estremita', dai piedi, dalle mani e dalla testa per interessare tutto il resto del corpo. Il lavoro deve avvenire anche con la partecipazione del paziente che deve essere presente e cosciente. Cio' che conta e' allungare nell'allineamento, con l'aiuto di tecniche riflesse, respiratorie e con modellamenti che favoriscono la scomparsa delle tensioni.

IN COSA CONSISTE IL TRATTAMENTO POSTURALE MEZIERES
Il trattamento riabilitativo Mézières considera il corpo globalmente, come un tutt'uno. Le posture vengono mantenute correggendo tutte le compensazioni per un certo tempo per favorire l'allungamento globale. Non e' solo uno stiramento di un muscolo isolato ma un dialogo tra le tensioni che colpiscono tutta la massa muscolare. In particolare in quei gruppi muscolari dove la tensione tende ad essere piu' forte come i muscoli posteriori del tronco, degli arti inferiori, i rotatori interni delle anche e il diaframma.

Nel metodo Mézières non esistono regole assolute ma un adattamento permanente alla situazione del momento perche' durante il trattamento il corpo cambia, modifica i suoi assetti e su questi cambiamenti viene strutturata la continuita' del trattamento.